LISUG

Lisug, Libero Sindacato Ufficiali Giudiziari

Sei in

News

COMUNICAZIONE URGENTE -----> PER I NEOLAUREATI

16.09.2016
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

COMUNICAZIONE URGENTE -----> PER I NEOLAUREATI

Cari Giovani Laureati in Giurisprudenza od equipollente, nel mentre Renzi e la Madia parlano di meritocrazia, l’Amministrazione Giudiziaria-con la connivenza delle OO.SS. confederali-tenta l’ennesima operazione spregiudicata in violazione delle vigenti norme. Come potrete dedurre dagli allegati, si tenta di esperire un concorso meramente interno, in violazione dell’art.97 della Costituzione ed in spregio alle circa 40 sentenze della Corte Costituzionale e persino del Consiglio di Stato sulla materia, con l’aggravante dell’ammissione ai percorsi di riqualificazione in toto delle due figure professionali interessate a prescindere dal titolo di studio. In base alla Costituzione ed alle vigenti normative contrattuali e legislative, il personale interno ha diritto al 50% dei posti messi a concorso purchè in possesso del titolo di studio richiesto per l’esterno, trattandosi-nel caso in specie (passaggio d’area)- di novazione del rapporto di lavoro. Il 50% dei posti all’esterno, nel bando che verrà, non ci sarà perché l’amministrazione giudiziaria ritiene di avervi provveduto con le assunzioni in mobilità dalle provincie e dalla Croce Rossa. Nulla di più sbagliato: anche su questo la giurisprudenza è costante.L’Amministrazione deve riservare al concorso esterno il 50% dei posti di funzionario giudiziario e funzionario unep. Vi invitiamo, pertanto, ad aderire al ricorso al TAR Lazio che stiamo predisponendo contattando i nostri referenti regionali. il nuovo sistema delle progressioni verticali dal 1.1.2010 in base al combinato disposto dell’art. 24 del D.lgs. 150/09 e dell’art. 52 del D.lgs. 165/01 così come modificato dal Brunetta.

Delle novità del Decreto Brunetta, le progressioni verticali hanno catalizzando l’attenzione degli operatori delle Pubbliche Amministrazioni.

Non vi è dubbio che da allora in poi non si possa procedere diversamente dalla riserva di concorsospecie dopo l’entrata in vigore del d.lgs 141/2011.

L’articolo 62 del decreto modifica direttamente il testo unico del pubblico impiego.

All’articolo 52 del 165/2001 ora leggiamo che le progressioni fra le aree avvengono tramite concorso pubblico ,ferma restando la possibilità per l’amministrazione di destinare al personale interno, in possesso dei titoli di studio richiesti per l’accesso dall’esterno, una riserva di posti comunque non superiore al 50 per cento di quelli messi a concorso, Anche le progressioni orizzontali diventano selettive.

Art. 52. D.lgs 165/2001 - Disciplina delle mansioni.

14.4 Kb
Doc. Lisug 15/09/2016

123.5 Kb
Informativa DOG - art. 21 quater - 01.07.2016

170.4 Kb