LISUG

Lisug, Libero Sindacato Ufficiali Giudiziari

Sei in

News

Notifiche postali - NOVITA’

19.01.2012
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Notifiche postali - NOVITA’

La bozza del decreto sulle c.d. liberalizzazioni, contiene all’art. 25 una norma che prevede la liberalizzazione del servizio di di notificazione a mezzo del servizio postale attualmente affidato, in regime di monopolio, a Poste s.p.a.

La proposta proroga il servizio in esclusiva solo fino alla conclusione delle procedure di affidamento delle singole amministrazioni e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012.

Si aprirebbe, dunque, alla possibilità di eseguire il recapito di atti giudiziari ed amministrativi anche alle agenzie private.

S’ignora se, qualora approvata, avrà riflessi sulla convenzione esistente tra il Ministero della Giustizia e, appunto, Poste s.p.a. sulla notificazione degli atti giudiziari.


SERVIZI POSTALI E ALTRE LIBERALIZZAZIONI

Art. 25

(Liberalizzazione dei servizi di notificazione a mezzo posta)

1. L’articolo 4 del d.lgs. 22 luglio 1999, n. 261 come modificato, da ultimo, dal comma 4 dell’articolo 1, d.lgs. 31 marzo 2011, n. 58, è abrogato.

2. In via transitoria, Poste Italiane S.p.A. continua a garantire lo svolgimento del servizio fino alla chiusura delle procedure concorsuali di affidamento del servizio da parte delle amministrazioni interessate e comunque non oltre il 31 dicembre 2012.

3. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica.