LISUG

Lisug, Libero Sindacato Ufficiali Giudiziari

Sei in


IRE-SUD
C.N.I.P.A.

Efficienza interna della P.A.

09.01.2010
Invia questo articolo via email segnala ad un amico

Efficienza interna della P.A.

Il programma IRE-Sud ha l’obiettivo di migliorare e semplificare l’erogazione di alcuni servizi, in particolare nell’ambito della Giustizia e dei Beni culturali, attraverso l’integrazione tra diversi sistemi informatici di più amministrazioni pubbliche a diversi livelli di governo territoriale.

Il CNIPA coordina il programma favorendo la cooperazione tra amministrazioni centrali - Ministero della Giustizia, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – e regionali - Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia ed il riuso delle soluzioni innovative anche in altri ambiti territoriali.

I TEMI


In ambito giustizia, il progetto contribuisce alla creazione di sportelli presso diversi uffici (Giudici di Pace, Comuni o altri uffici pubblici), per erogare ai cittadini certificati oggi rilasciati esclusivamente dai Tribunali. Ire-Sud, inoltre, partecipa alla diffusione del Processo Civile Telematico: gli avvocati potranno accedere via web ai dati dei propri fascicoli e ad altri servizi, senza doversi recare in cancelleria. Infine promuove interventi volti alla dematerializzazione dei fascicoli gestiti dagli Uffici Giudiziari e la diffusione di Norme in Rete incrementando la disponibilità sul web della normativa regionale accessibile gratuitamente con una modalità di ricerca unificata.

In ambito beni culturali, IRE-Sud promuove la realizzazione di sistemi integrati per la consultazione via web, la catalogazione e la gestione del patrimonio artistico e museale.

IRE-Sud affronta inoltre il tema degli Usi Civici, ovvero dei diritti spettanti a una collettività insediata su un territorio di trarre beneficio dai boschi, dalla terra e dalle acque. L’obiettivo è quello di creare un sistema per la digitalizzazione, l’archiviazione e la gestione di tutti gli atti relativi agli Usi Civici.

BENEFICI ATTESI


Per i cittadini e le categorie professionali:

* riduzione degli spostamenti e delle code agli sportelli * diminuzione dei tempi di completamento dei procedimenti * maggiore trasparenza e possibilità di esercitare diritti di accesso ai dati via web * arricchimento dell’offerta informativa relativa ai beni culturali presenti sul territorio

Per le amministrazioni:

* snellimento dei procedimenti * riduzione delle attività di sportello * aumento dell’efficienza nella gestione dei beni culturali

Significativi anche i benefici per l’ambiente, derivanti dalla diminuzione degli spostamenti compiuti in automobile e dalla riduzione della carta grazie alla dematerializzazione.

LA COMUNICAZIONE


Le informazioni sui contenuti e sulle attività dei progetti sono diffuse, oltre che attraverso il cartone animato “Interviste dal futuro” , anche con un convegno nel corso del quale verrà messa in scena una rappresentazione teatrale che, attraverso la trasposizione in un contesto di fantasia, illustra l’importanza della cooperazione tra Amministrazioni centrali e locali nelle iniziative di innovazione.